Pizzica Tarantella e Tammurriata

Il divertimento è assicurato

Il corso si svolge in zona Loreto, Via Privata Pomezia 12 il giovedì alle 20,30

Laboratorio di Pizzica e danze del sud

Pizzica, tammurriata e viddanedda (tarantella calabrese) sono danze del sud Italia, si danzano in coppia uomo donna, ma anche donna donna o uomo uomo.

Il laboratorio, dedicato ai neofiti, sarà prettamente pratico, ma ogni danza verrà presentata con cenni storici e antropologici che ne contestualizzino la nascita, lo sviluppo e la contemporaneità. La Cultura che ha generato queste forme d’arte farà sempre da sfondo di tutto il percorso.

In alcune lezioni usufruiremo di musica dal vivo.

Programma del Corso

  • pizzica base 6 incontri
  • tammurriata base 6 incontri
  • calabrese base 6 incontri
  • pizzica avanzata 6 incontri
  • tammurriata avanzata 6 incontri
  • calabrese avanzata 6 incontri

Conduce il corso Alessia Cattaneo in collaborazione con i Briganti

Le danze del sud

Nelle danze popolari del Sud Italia si trova l’espressione di tutti gli aspetti della vita.

Centrale è l’elemento della comunicazione, che è tradizionalmente presente nella cultura del nostro sud, ed infatti ci sono danze di corteggiamento, di sfida, di battaglia. Persino di dolore, di amore, di gioia…

L’aspetto terapeutico delle danze del sud è evidente, anche per la funzione sociale che l’arte ha avuto e ha ancor oggi nella quotidianità. Frustrazioni e difficoltà di vita si leniscono danzando, suonando  e cantando.

Il tarantismo

A questo riguardo, non possiamo evitare di parlare del Tarantismo. Questo fenomeno coinvolge, oltre che il Salento, in realtà anche molte altre zone del Mediterraneo. Il tarantismo si basa su un connubio fra religiosità e paganesimo: assolve ad una necessità molto primitiva di lasciar uscire, anzi gettar fuori di sé il male.

La persona che sta male, che si ammala o che ha un disagio dell’anima, espelle il tutto danzando. Si purifica dal morso di una tarantola.

Da qui nasce la tarantella.

Le danze del sud Italia

Genericamente chiamate tarantelle, sono danze legate a festività di ogni tipo, che celebrano i vari passaggi della vita. Di origine molto antica, hanno radici nella cultura della Magna Grecia

I veri significati delle varie danze e delle musiche nel corso del tempo si sono affievoliti. La gioia della danza diventa sempre più facilmente un fenomeno ad uso e consumo dei turisti.

Il sud e il nord

Un elemento nuovo ed interessante è che da molti anni ormai le danze del sud vengono ballate anche… al nord: moltissimi sono gli immigrati dal sud. O i loro figli e nipoti! E lo stuolo di persone appassionate a queste danze aumenta ogni giorno, grazie ai viaggi al sud e all’operato di chi, come i Briganti, le diffondono.

La famosa Pizzica pizzica

Si tratta di una danza di corteggiamento salentina. I ballerini danzano in coppia, in un cerchio formato da suonatori, spettatori e danzatori in attesa di ballare: Questo cerchio è la Ronda.

La coppia è formata da due persone, che comunicano ballando. Molto legata all’improvvisazione ed alla comunicazione, appunto, non prevede schemi coreografici, ma più che altro atteggiamenti.

Tammurriata

Il famoso “ballo sul tamburo”, la “tammorra” che scandisce il ritmo. Il ballo è più “terreno” rispetto alla pizzica, e più ritmica, tant’è che i danzatori suonano le castagnette, piccole nacchere di legno legate al medio, che sottolineano il ritmo incalzante della musica. Si danzata a coppie, uomo donna o donna-donna e inscena facilmente una piccola sfida. O anche un corteggiamento! In primavera durante le feste in onore della Madonna la Tammurriata ha un seguito molto importante.

Tarantella Calabrese o Viddanedda

Si tratta della tipica Tarantella della zona di Reggio Calabria.

Come abbiamo visto per la Pizzica, anche in questa tarantella troviamo un cerchio in cui avviene la danza. In Calabria si chiama Rota.
Il mastru d ‘abballu detta le entrate e le uscite nella rota, nella quale i danzatori ballano a coppie.

La danza può essere di lotta o di corteggiamento.

Clicca qui per altre informazioni sui nostri corsi