Musica e corpo

Musica per bambini

I bambini sono molto sensibili alla musica, a qualunque tipo di musica. Spesso si pensa che ciò che è adatto a loro siano solo le sigle dei cartoni animati o le canzoncine composte specificamente, ma questo pensiero è riduttivo: i bambini sono in grado di apprezzare ogni tipo di musica, purché adeguatamente selezionata e correttamente presentata.

Il metodo che vi proponiamo si chiama Music for Somatic Competence™ed è stato ideato dalla Dott.ssa Maria Concetta De Giacomo, Psicologa esperta in Psicosomatica Integrata e in Musicoterapia Orchestrale, ed educatrice esperta nel lavoro con l’infanzia.

Avvicinare i bambini alla musica è possibile solo attraverso il corpo: i bambini imparano a relazionarsi con il mondo attraverso le proprie sensazioni ed esperienze corporee. Chiunque abbia a che fare con loro si accorge che hanno una capacità di risposta al suono immediata e spontanea, anche quando sono ancora molto piccoli, e che la esprimono mediante il movimento ma anche attraverso una modifica dei propri stati d’animo. Basti pensare alla ninna nanna!

Perché il termine “Somatic Competence™”?

Somatic Competence™, la Competenza Somatica, è un costrutto scientifico del dott. Riccardo Marco Scognamiglio, che la definisce “la capacità di percepire se stessi mentre si è con l’altro”. Il corpo (in greco Soma) è lo strumento che ci permette di percepire i nostri stati d’animo: senza percepire il corpo, non si può comunicare con l’altro, e attraverso l’altro si percepisce sé stessi nella propria corporeità.

Music for Somatic Competence™ è innanzitutto un percorso guidato dalla musica che permette al bambino di entrare maggiormente in contatto con il corpo e di acquisire maggiore consapevolezza di sé proprio a partire dal corpo. Questo principio base è utilizzato per stabilire una relazione con il bambino e per creare un contesto adatto all’espressività e all’apprendimento.

La finalità, infatti, non è soltanto quella di apprendere precocemente la musica, che di per sé sarebbe già un ottimo obiettivo! La percezione di sé e delle proprie emozioni, lo sviluppo di schemi motori complessi e le abilità di apprendimento, infatti, procedono di pari passo, influenzandosi a vicenda. La musica diviene allora un contesto in grado di stimolare contemporaneamente tutti questi aspetti, e un linguaggio non verbale per imparare a comunicare anche senza le parole.

I benefici del corso

Il bambino apprende attraverso il corpo ed il movimento. Il corpo gli permette di esplorare la realtà ed attraverso il corpo si manifestano le emozioni. Utilizzando i vari sensi il bambino esplora la realtà circostante e la cataloga, la assorbe dentro di sé, sotto forma di esperienze uditive, visive, olfattive, gustative, tattili e cinestetiche.

La musica coinvolge la parte emozionale delle persone, ci aiuta a cambiare il nostro stato d’animo, ci porta ad esplorare mille possibilità di comunicazione, ed ha un enorme potere sui bambini perché utilizza un canale non verbale, che si rivolge facilmente a tutti gli aspetti dell’essere, e non alla sua “ragione”. Relazionarsi con la musica significa acquisire maggiore padronanza delle proprie risorse motorie, espressive e cognitive, saziando tutti gli aspetti dell’essere umano, e contribuisce allo sviluppo della memoria, dell’attenzione ed in definitiva del linguaggio.